Pietro Balloni
Guerriero Marcomanno

I Marcomanni erano il popolo degli "uomini di confine", dal termine germanico Markmbner. Vivevano in origine tra il fiume Oder e il medio corso dell'Elba ma, all'epoca di Giulio Cesare, migrarono all'interno della selvosa Germania verso occidente stanziandosi sull'alto corso del Meno. Nel 9 d. C. intrapresero un'altra migrazione, stavolta verso oriente, stabilendosi in Boemia. Il loro grande re fu Maroboduo (Maroboduus) che combatté contro Tiberio e regnò su una vera e propria confederazione di popoli germanici estesa dalla Boemia alle sponde del mar Baltico. Così li descrive Tacito in Germania, 42: "La gloria dei Marcomanni sovrasta la fama degli altri e così la loro potenza: la regione stessa (Boemia) se la sono conquistata col valore militare avendone cacciato i Boi." I Marcomanni furono uno dei popoli clienti di Roma che ruppero però nel II secolo il patto d'alleanza e vennero definitivamente sconfitti dall'imperatore Marco Aurelio, in onore di queste vittorie di Marco Aurelio contro i popoli dei Marcomanni, Quadi e Sarmati, fu eretta in Roma la colonna commemorativa che ancora svetta in piazza di Monte Citorio. I Marcomanni scomparvero dalla storia nel V secolo d.C.

Details

  • Modello alto 75mm.
  • Dipinto ad olio ed acrilici
  • Produttore Pegaso Models